Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare

Viani Lorenzo


"Poveri"

 (1908- 1909)



pastelli su carta


cm. 37 x 52



Collezione:
VARRAUD SANTINI




Il muro, visto come raffigurazione simbolica di una barriera sociale che divide il mondo dei derelitti da quello degli agiati, è un particolare ricorrente nell’iconografia di Viani. Nel contesto delle sue immagini, questa visione assume il significato di una presenza inquietante: un ostacolo, buio e insuperabile, attorno al quale il pittore condensa brani di quel “demi monde” di miserabili che circolavano a Montmartre e alle “Ruche”, l’alveare umano degli artisti parigini.

Come in una scenografia espressionista, l’elemento narrativo trae, da quel simulacro di pietra, vero ‘muro del pianto’, la sua intensità e si carica di forza poetica. Appartiene alla produzione del 1908 una serie di quadri, acquarelli e disegni, tra cui questo, dove lo schema compositivo di uno spazio delimitato da una cinta è costantemente applicato con l’inserimento di simboli che si ripetono: il lampione, come luce che illumina il cammino della vita; la porta o il cancello o la finestra intesi, ora come chiusure verso un passato da dimenticare, ora come impedimenti psicologici nei confronti di un mondo di certezze.

“La Collezione Varraud”, a cura di G.Matteucci - P.Paccagnini, Musei Civici di Villa Paolina, Viareggio, 1994, p. 72

  • Facebook
  • twitter
  • Google +
  • (Fine Navigatore Social)