Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare

Viani Lorenzo


"Tre uomini con sacco"

 (1903- 1904)



china su carta


cm. 29,5 x 47



Collezione:
VARRAUD SANTINI




Ida Cardellini Signorini lo colloca tra il 1903 e il 1905 sottolineandone le derivazioni e le assonanze con Previati. Un’affinità stringente, per la fitta trama di un tratto fluido e luminoso, ma frammentato in un movimento a spirale entro cui la forma prende corpo, si può stabilire anche con la grafica di Nomellini, quando il suo simbolismo si stempera in un naturalismo di sentimento letterario.

Risale agli anni tra il 1901 e il 1904 la collaborazione del livornese alla rivista “Riviera Ligure”, diretta da Mario Novaro, con le illustrazioni per testi di autori dalla vena indipendente, quali Pascoli e Ceccardo Roccatagliata Ceccardi, - una personalità spiccata ed importante che Viani conoscerà frequentando il gruppo torrelaghese della “Compagnia della leggera” di cui Giacomo Puccini era il personaggio catalizzatore. È attraverso gli esempi di questa ricerca formale, ancora contenuta in quella che di lì a qualche anno sarà l’ispirazione panteistica di Nomellini, che il giovane Viani trova una sua autonomia dall’iniziale dettato accademico fiorentino.

“La Collezione Varraud”, a cura di G.Matteucci - P.Paccagnini, Musei Civici di Villa Paolina, Viareggio, 1994, p. 44

  • Facebook
  • twitter
  • Google +
  • (Fine Navigatore Social)