Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
  “Viani posa come trombettiere per il grande Garibaldi di Nomellini, con indosso "una camicia rossa, un berretto del nono règgimento garibaldino, i pantaloni e le uose, indumenti che erano stati a Bezzecca" (Viani, 1932), partecipando in tal modo alla nascita di quella che sarà forse l'opera più famosa dell' amico pittore. Questo è anche il momento della maggiore familiarità con Puccini che abita la casa dirimpetto alla sua e da cui riceve la commissione di restaurare gli affreschi del salotto opera di Nomellini, Pagni e De Servi eseguiti solo pochi anni prima ma già guastati dall'umidità. Frequenti e cordialissime, quasi quotidiane, le visite di Puccini che racconterà Viani – ‘capitava sovente nel mio studio: un vecchio granaio dove ci sapeva di pane stantio; albergo di topi e di zecche, ventilato dalle ragnatele in cui erano impigliati dei mosconi, le finestre avevano i vetri di fogli e l'ammattonato terremotava sotto i piedi. [...] Sulle squallide pareti c'era soltanto una fotografia, quella del Maestro, con la dedica: 'Al Viani delle bestie. Giacomo Puccini'. Allora non disegnavo altro che bestie. Gli uomini vennero dopo’ (Viani,1931)”. (Paccagnini)

Bibliografia:
Paola Paccagnini, Cronaca di opere e giorni, in Matteucci Giuliano, Paccagnini Paola (a cura di), La collezione Varraud, Viareggio 1994
Lorenzo Viani, «Madame Butterfly» a Torre del Lago, in Corro sera, 23 agosto 1931. CV 175. .
Lorenzo Viani, Il Risorgimento nelle visioni di un poeta, in Corr. sera, 13 aprile 1932.CV 143.