Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Lorenzo viani Benedizione dei morti del mare, particolare
Ritratto di uomo con cappello, 1920-25
Ritratto di uomo con cappello, 1920-25
Olio su cartone, cm.100x70
Divenuta proprietà del comune di Viareggio con atto di acquisto del 14 novembre 1979 per un valore totale di 220.000.000 milioni di lire dell’epoca.

Costituita fra il 1919 circa e il 1930-32 da Jean Varraud e da sua moglie Giuseppina Santini, è ancora oggi la più importante collezione di opere di Lorenzo Viani costituita da un privato.

Il nucleo acquistato dal Comune si compone di quadri, acquerelli, disegni in varie tecniche per un totale di 50 pezzi che documentano le varie fasi della ricerca artistica del Maestro Viareggino: dalle prime opere ispirate alla Darsena viareggina, alle figure di diseredati sia della città di origine sia di Parigi, fino agli scolaretti e alle ultime visioni ancora del rione dove nacque.

Le opere furono riunite dai Varraud a Villa dei Fiori a Bagni di Lucca dove sono rimaste fino al 1978, anno in cui gli eredi le hanno messe in vendita insieme alla villa e agli arredi.
Una collezione di raro valore scientifico, come sottolineò Ida Cardellini Signorini nel 1979 quando in occasione dell’acquisto da parte del Comune di Viareggio la raccolta venne presentata alla città, proprio per l’interesse filologico che ha ispirato Varraud negli acquisti..

  • Facebook
  • twitter
  • Google +
  • (Fine Navigatore Social)